• Il Presidente del Cus Camerino riceve il Presidente della Repubblica Mattarella

    allo Stadio Universitario in visita alle zone terremotate

     
     
  • EUSA 2019 - Camerino tra i Paesi organizzatori

    L’hashtag dell’UNICAM #ilfuturononcrolla è sempre valido, in tutti i campi. Anche nello sport, Camerino vuole guardare al futuro, e chi ha conosciuto l’organizzazione sportiva camerte ha guardato a Camerino per il futuro. È il caso dell’EUSA (European University Sports Association), che ha affidato alla città ducale il Campionato Europeo Universitario di Tennistavolo 2019. Tra tre anni, Camerino sarà l’unica sede italiana ad ospitare manifestazioni degli Europei Universitari, dopo aver già ospitato gli Europei Universitari di Volley 2008 e 2015. Una scelta, quella dell’EUSA, che fa vedere il passato non come rimpianto ma come momento importante che ha fatto capire quanto valido possa essere il territorio camerte, con i suoi impianti e la sua gente, tutti elementi su cui puntare per il futuro. Lo dimostra anche l’esito delle elezioni del consiglio regionale FIDAL Marche. Nell’election day dell’atletica marchigiana che ha portato alla conferma del presidente Giuseppe Scorzoso, il camerte Roberto Cambriani è stato eletto nel consiglio regionale con 2129 voti (terzo consigliere per ordine di voti ottenuti). Se d’altronde nel momento della difficoltà le strutture sportive camerti sono state il rifugio di molti, nel momento della rinascita lo sport potrà essere uno dei traini per la risalita."

    -Vedi tutti i paesi partecipanti-

     
  • Senza alcun obbligo morale e di impegno, chiunque voglia può contribuire sul conto corrente del 

    CUS CAMERINO IBAN IT32X0605568830000000014850 

    appositamente aperto e che rendiconteremo con la trasparenza necessaria, per aiutarci fin da subito ad affrontare gli imprevisti attuali e ricominciare partendo da attività ludiche e sportive per tutti i ragazzi e ragazze della zona e per sostenere i nostri ragazzi più in difficoltà, per poi far ripartire anche la programmazione ordinaria.
    Ringraziamo veramente tutti, sia chi vorrà darci un aiuto concreto sia chi avrà nei nostri confronti un semplice pensiero di amicizia.

     
     

Ultimi Articoli

  • News Mondo CUS - Ferrari oro alle Universiadi

    Valeria Ferrari d’oro alle Universiadi estive di Taipei iniziate il 20 agosto nel judo categoria 78 kg. Ventiquattrenne judoka veronese, studentessa di biologia della nutrizione all’Università di Camerino, Valeria aveva già gareggiato per il CUS Camerino ai Campionati Nazionali Universitari di Catania lo scorso mese di giugno aggiudicandosi la medaglia d’oro nella sua categoria. A Taipei la gara è stata densa di insidie, ma Valeria ha saputo coniugare tecnica ed intelligenza tattica ed è riuscita a superare, nell’ordine, la nigeriana Stellamaris Mba, l’algerina Amina Temmar, la temibile brasiliana De Sousa Pereira ed la sudcoreana Lee Jeongyun, numero 25 del ranking mondiale. In finale, Valeria è stata perfetta, ha dimostrato una supremazia tattica e tecnica, non ha mai avuto cedimenti fisici né psicologici ed è riuscita ad imporsi sulla Lee al Golden score. Valeria, grazie ad un sorteggio abbastanza favorevole nei primi due turni, ha potuto prepararsi con la massima serenità a tutti gli incontri; è stata molto brava a costruire questo successo fin dal match con l’algerina Temmar, lottando con grande senso tattico. Molto importante è stata la vittoria nei quarti, con due waza ari (uchi mata e tai otoshi) ed un’immobilizzazione ottenuta sulla brasiliana che a sua volta aveva eliminato nel turno precedente la francese Malonga, testa di serie della categoria. Per l’azzurra si tratta di una medaglia pesante, certamente la più importante dopo il titolo mondiale conquistato nei 70 kg nel 2009 nella classe U17. Per Vincenzo D’Arco, anch’egli studente dell’Università di Camerino che aveva gareggiato lo scorso giugno a Catania ai Campionati Nazionali Universitari conquistando la medaglia d’oro nel judo maschile a squadre e la medaglia d’argento nella categoria judo 100 kg, a Taipei nella gara della categorie 100 kg, invece, l’avventura di Taipei si è fermata ai sedicesimi di finale di fronte a Vadims Lando (Latvia).

     

    Ferrari e D'Arco

     

    Atletica - 19° Raduno Fidal Marche e Festa dell’Atletica delle Marche

    Una tradizione che si conferma. Per il 19° anno consecutivo, Camerino ha ospitato il raduno estivo regionale dedicato alle categorie giovanili: allievi (nati negli anni 2000-01) e cadetti (2002-03). Stavolta sono ben 97 gli atleti coinvolti, che si sono allenati negli impianti della città universitaria dal 21 al 24 agosto. Nel pomeriggio conclusivo di giovedì 24 si è tenuta poi la Festa dell’Atletica delle Marche all’auditorium Benedetto XIII. Ad un anno esatto dalle prime scosse del sisma che ha colpito il territorio, il mondo dello sport corre insieme per ripartire. Tutti i protagonisti degli anni 2015 e 2016 sono saliti in passerella. 64 medaglie conquistate alle rassegne tricolori, 26 titoli italiani, 41 maglie azzurre, 52 primati regionali, 123 titoli italiani master: questi i numeri dei due anni di intensa attività per le società marchigiane. Presenti in platea i partecipanti al raduno regionale estivo con 97 giovani tra allievi (nati negli anni 2000-01) e cadetti (2002-03), che si sono allenati negli impianti della città universitaria da lunedì 21 a giovedì 24 agosto. “Per il raduno è la diciannovesima volta a Camerino – ha sottolineato Giuseppe Scorzoso, presidente del Comitato regionale FIDAL Marche – e ormai si è creato un rapporto familiare, fatto di legami con le persone, le strutture e la loro disponibilità. Nell’ultimo anno il rettore e l’università si sono impegnati a fondo, nonostante le difficoltà provocate dal terremoto, e noi siamo di nuovo qui, senza alcuna defezione”. A fare gli onori di casa Flavio Corradini, rettore dell’Università di Camerino: “Il mondo dello sport ci piace e abbiamo fatti grandi investimenti non solo sugli impianti sportivi ma anche culturali per far capire il valore dello sport, che fa bene a chiunque. Non potevamo immaginare di avere davanti un anno così impegnativo, però lo sport ci è stato vicino sin dal primo istante e ci insegna a superare le difficoltà”. Sono intervenuti inoltre il rettore eletto Claudio Pettinari,, Stefano Belardinelli e Roberto Cambriani, rispettivamente presidente e segretario del Cus Camerino, il delegato del sindaco e consigliere comunale Gian Marco Quacquarini, poi Fabio Luna, presidente Coni Marche, Fabio Sturani, capo segreteria del presidente della Regione Marche e Michela Ionna, responsabile educazione fisica per l’ufficio scolastico regionale. In platea tra gli altri Fabio Martelli, presidente del Comitato regionale FIDAL Lazio. Consegnate le Querce al merito atletico di 1° grado a Pino Rosei e di 2° grado ad Arnaldo Porro. Hanno quindi ricevuto le onorificenze i giudici di gara Antonio Satulli, Nazareno Spurio (1° grado) e Mario Mozzoni (2° grado), Gianfranco Giorgi e Giovanni Fioravanti per oltre 50 anni di attività ininterrotta. Premio speciale per Ruud Koutiki, azzurro alle Paralimpiadi di Rio, e al tecnico Mauro Ficerai, che per otto anni ha avuto il ruolo di fiduciario tecnico regionale e adesso è referente tecnico nazionale Fisdir. Uno degli applausi più calorosi è andato all’ostacolista John Mark Nalocca, pluricampione italiano che ha conseguito la laurea con lode in scienze biologiche. L’attività dei raduni si è svolta come di consueto al complesso sportivo Sergio Sabbieti e allo stadio universitario Livio Luzi, in località Le Calvie, messi a disposizione dall’Università e dall’Ersu di Camerino, con il prezioso supporto del Cus e dell’amministrazione comunale di Camerino, mentre tutti i presenti sono stati ospiti del campus. In vista degli appuntamenti con le rassegne tricolori di ottobre, si è trattato di un momento cruciale dell’attività ed è quindi l’occasione ideale per impostare la seconda parte di stagione. Tutti i responsabili regionali di settore hanno avuto l’opportunità di verificare le condizioni e il grado di apprendimento dei giovani atleti, con la possibilità di seguire il lavoro per i tecnici personali. “Gli atleti hanno svolto test funzionali – ha spiegato il fiduciario tecnico regionale Robertais Del Moro – che ci consentiranno di monitorare i dati della crescita per ognuno di loro, e poi vengono realizzati anche video per analizzare il gesto tecnico”. Convocati inoltre i sei atleti marchigiani della categoria ragazzi (under 14) che prenderanno parte al Trofeo Coni, previsto a Senigallia dal 21 al 24 settembre. La festa è stata anche l’occasione per annunciare un altro, importantissimo, momento. Il 1settembre il presidente del CONI Giovanni Malagò sarà a Pieve Torina dove incontrerà la popolazione e attraverserà alcuni dei luoghi profondamente feriti dal terremoto in una passeggiata aperta tutti che non a caso è stata denominata "corriAMOPieveTorina" (il ritrovo è previsto per le ore 15, la camminata prenderà il via alle 15.30). L'iniziativa è frutto di un'idea partita dal sindaco Alessandro Gentilucci e da Enzo Casadidio, pievetorinese doc e attuale presidente dalla Federazione Italiana Sport e Giochi Tradizionali (FIGeST). Un lavoro di squadra che ha visto il coinvolgimento in prima linea del CONI Marche e della Federazione Italiana di Atletica Leggera (FIDAL Marche) e delle società Cus Camerino, Avis Castelraimondo e Avis Sarnano. Sarà l'occasione per lanciare un messaggio di speranza dopo mesi vissuti nell'emergenza. La partecipazione alla camminata di venerdì 1° settembre a Pieve Torina (Macerata) sarà libera, gratuita e aperta a tutti, senza bisogno di iscriversi, con ritrovo alle ore 15.00 e partenza alle 15.30. All’arrivo per tutti ci sarà un ristoro. Per informazioni è possibile contattare Franco Catena, consigliere FIDAL Marche, tel. 335 7678257.

     

    Festa dell'atletica

     

    Raduno Atletica 2017 - 19° anno consecutivo

    Tennistavolo - 2° Ediz. Torneo di Tennistavolo “Duca di Camerino”

    Il nigeriano Babatunde ha vinto la 2° edizione del Torneo di tennistavolo “Duca di Camerino” che si è svolto a Camerino presso il PalaOrsini. Il torneo ha visto la partecipazione di 48 atleti nel singolo e 22 coppie nel doppio ed il favoritissimo Babatunde ha battuto in finale Barchiesi, pongista di serie B1 del Montemarciano; terzi sono arrivati Mosconi e Zardi. Nel doppio Babatunde e Fiorentini (Senigallia) hanno vinto in finale contro Piatanesi-Marinelli (Porto Recanati). Il torneo è stato piacevole anche da un punto di vista sociale, con un’organizzazione completata da attività in piscina, cibi e gadget locali e ore di svago importanti per far venire sportivi delle Marche e dell’Abruzzo a Camerino, soprattutto in un momento post-sisma dove non è facile portare turisti.

     

    Foto di rito per i vincitori

     

     

    Atletica - Ancora un argento per il Cus

    Ancora risultati di pregio per il Cus Camerino, sugli scudi stavolta alla staffetta 4x1000 di Porto Potenza Picena dello scorso week-end. Gara molto partecipata con ben 21 staffette partecipanti da tutte le Marche. Il Cus Camerino ha ottenuto il 2° posto assoluto con il tempo di 11’36’’ , dietro solo alla Stamura Ancona, con la squadra composta da Zakaria Rouimi, Francesco Viti, Giacomo Nalli e Dario Gentili. Completa il podio l’Atletica Recanati al terzo posto.

     

     

    Zakaria Rouimi, Francesco Viti, Giacomo Nalli e Dario Gentili

  • Atletica - VI Meeting Unicam: Camerino corre più forte del sisma

    Un momento importante per l’atletica delle Marche. Sabato 15 luglio allo stadio Livio Luzi di Camerino, si è disputata la sesta edizione del Meeting Unicam, la prima dopo gli eventi sismici che hanno colpito il territorio l’anno scorso. Gli impianti sportivi e il campus universitario hanno svolto un ruolo fondamentale nella ripartenza dell’attività, anche dal punto di vista didattico. Adesso tornano a ospitare una manifestazione agonistica di rilievo, organizzata dal Comitato regionale Fidal Marche in collaborazione con il Cus Camerino.

    Al termine di un programma di gare particolarmente ricco sono stati assegnati il Trofeo Città di Camerino per il miglior risultato tecnico maschile a Pierpaolo Spezialetti (A.P.D. Ecologica G – 49.95 nel lancio del martello) ed il Trofeo Unicam al miglior risultato tecnico femminile a Ludovica Giannursini (Atl. Stud. Rieti Andrea Milardi – 46.75 nel lancio del giavellotto).

    Prosegue quindi il legame tra Fidal Marche e Camerino, che dal 21 al 24 agosto tornerà ad ospitare il raduno regionale estivo, dedicato ai migliori giovani, per il 19° anno di fila. Una tradizione che va avanti dal 1999 e che stavolta vedrà anche lo svolgimento della Festa regionale dell’atletica.

     

    Pierpaolo Spezialetti e Ludovica Giannursini

     

    Ludovica Giannursini

     

    Pierpaolo Spezialetti

    Atletica - Abdelwahed d’argento agli Europei

    Un grande risultato per l’atletica italiana, per l’atletica marchigiana, per l’atletica camerte. Ai Campionati Europei under 23 di Bydgoszcz, in Polonia, l’Italia piazza la doppietta nei 3000 siepi e un portacolori del Cus Camerino conquista la medaglia d’argento: Ahmed Abdelwahed, il 21enne romano di famiglia egiziana, che da questa stagione vive e studia nella città camerte. Davanti a lui soltanto un altro azzurro, il senese Yohanes Chiappinelli. Per Abdelwahed anche un riscontro cronometrico di rilievo con 8’37’’02, vicinissimo al suo primato regionale assoluto di 8’36’’73, ottenuto due settimane fa con il secondo posto agli Assoluti di Trieste.

    “Ho fatto la mia gara – racconta Abdelwahed – Sapevo di poter contare su una buona volata e nell’ultimo giro ho cambiato ritmo. Mi sono divertito e sono felice, questo è un riscatto dopo un paio di stagioni di stop, grazie a chi ha creduto in me come il mio allenatore Roberto Scalla e Vittorio Di Saverio. Da quest’anno mi sono trasferito a Camerino, per allenarmi e studiare. E’ stata la scelta più azzeccata che potessi fare. Mi sono trovato benissimo, è un posto speciale per le persone che ci sono, per questo si sta risollevando dopo il terremoto e spero che questo risultato possa dare una forza in più per ripartire”.

     

    Roberto Scalla e Ahmed Abdelwahed 

     

    Ahmed Abdelwahed con il tricolore

     

    Ahmed Abdelwahed e la medaglia d'argento conquistata agli Europei 2017

    Atletica - Bene Castelletti a Macerata

    Nuovo record personale per Michele Castelletti, al 27° Trofeo Città di Macerata “Memorial Floriana Gentili”. 25’’03 nei 200 metri il tempo che ha permesso a Michele di piazzarsi 13° assoluto nella gara.

     

    Michele Castelletti

     

     

     

    News Mondo CUS - Studenti Unicam alle Universiadi

    I judoka Valeria Ferrari e Vincenzo D'Arco, due studenti Unicam, rispettivamente medaglia d’oro 78 kg e medaglia d’oro a squadre e argento individuale 100 kg ai recenti Campionati Nazionali Universitari di Catania nelle file del Cus Camerino, sono stati convocati dalla Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali per il prossimo raduno collegiale che si svolgerà dal 17 al 27 luglio al Centro Olimpico FIJLKAM a Lido di Ostia (RM) e per le Universiadi 2017, che avranno luogo a Taipei. Lunedì 14 agosto il concentramento sempre a Lido di Ostia: la delegazione partirà il giorno successivo alla volta di Taipei e farà ritorno in Italia il 26 agosto.

     

    Valeria Ferrari, Medaglia d'oro nel Judo

  • Atletica - Successo per il 4° Giro dell’Altopiano di Colfiorito

    Domenica 2 luglio si è svolta a Taverne di Serravalle di Chienti la 4^ edizione del Giro dell’Altopiano di Colfiorito, organizzato dall’associazione Acrusd-Camerino in Corsa in collaborazione con il Cus di Camerino e con il comitato organizzazione della Sagra della Bruschetta di Taverne.

    Ottima partecipazione alla gara, che conferma il numero degli iscritti dello scorso anno, con atleti provenienti da tutta Italia, in quanto gara valida come Campionato Nazionale Endas di corsa su strada di 10 km.

    La vittoria è andata a Roberto di Gregorio della società Tivoli Marathon, con il tempo di 33’22’’ (campione Nazionale Endas SM40), davanti a Federico Cariddi della Grottini Team di Recanati con il tempo di 33’30’’ e Giacomelli Matteo della Runners Sangemini in 34’48’’.

    In campo femminile vittoria per Fabiola Cardarelli dell’Athletic Terni in 38’22’’ davanti all'atleta di Forcatura  Debora Lini (Atletica Arcs Cus Perugia, tempo di 39’06’’ per lei) e terza la camerte Agnese Marucci della Sef Stamura Ancona 40’41”.

    Nella classifica valida per il campionato nazionale, diversi i titoli nazionali vinti dai tesserati dell'Acrusd Camerino in Corsa: Dario Gentili nella categoria Amatori, Riccardo Bottoni nella categoria SM35, Gionata Luca Lucarelli nella categoria SM45, e Sofia Onorati nella categoria Amatori Femminile.

    Inoltre vittoria per la classifica a squadre, calcolata dalla somma dei tempi dei primi arrivati per ogni società,  per l’Acrusd Camerino in Corsa (2h33’) davanti ad Avid Deruta e Winner Foligno.

    Si ringrazia il Comune di Serravalle, la Pro Altopiani ASD, il negozio Broglia Sport, gruppo Grifo Alimentare, La Colfiorito, Contram, Ago Service e l’Avis Comunale di Camerino.

     

    4° Giro dell'Altopiano di Colfiorito

    Atletica - Argento ai Campionati Italiani Assoluti con Ahmed Abdelwahed

    Grandissima prestazione per Ahmed Abdelwahed, atleta del Cus Camerino allenato da Roberto Scalla, che il 2 luglio ai Campionati Italiani di Trieste ha centrato l’argento nei 3000 siepi, battendo tutti gli atleti militari, dietro solamente ad Ala Zoghlami di soli 3 centesimi di secondo.

    Studente Unicam, Ahmed, che sta dando lustro alla città di Camerino da 2 anni da gennaio, ha ottenuto sotto la guida di Roberto Scalla ben 5 medaglie ai Campionati Italiani di categoria, universitari e assoluti.

    Grande soddisfazione da parte di tutto lo staff del Cus Camerino, del presidente, dei dirigenti e dei collaboratori della sezione atletica.

     

    Atletica - VI Meeting Città di Misano Adriatico

    Settimane irte di impegni anche per Michele Castelletti che mercoledì 14 giugno al XXIV Trofeo Titano di S. Marino è risultato 12° assoluto nei 400 metri con il tempo di 56”66, nuovo record personale, (personale anche per la camerte Allegra Pierdominici della TAM con 1'02"06 e 5^ posizione in classifica). Migliorato per Michele il personale fatto una settimana prima al Meeting di Misano Adriatico, nonostante il forte vento contrario (57”25, 17° assoluto e 5° fra gli allievi), mentre Allegra, sua compagna di allenamento, è risultata 6^assoluta e 3^ fra le Juniores con il tempo di 1’02”81 malgrado si sia imbattuta anche lei sul rettilineo finale contro un autentico muro d’aria.

     

    Pierdominici e Castelletti

    Atletica - Mamma e figlia ai blocchi di partenza

    Solo la sfortuna ha frenato Gaia Palmieri nei 60m ragazze della II prova del Campionato Regionale 5 cerchi svoltosi ad Osimo domenica 18 giugno: in testa fin dalla partenza, l’atleta cussina è scivolata (a causa delle pessime condizioni della pista) perdendo il passo negli ultimi 15 m e concludendo al 4° posto comunque con un eccellente responso di 8"68.Il week-end precedente il polo sportivo S. Liberato di Montecassiano aveva accolto gli atleti senior master marchigiani, umbri e abruzzesi partecipanti ai Campionati di Società su pista ed i giovani concorrenti alla II prova Trofeo Coni di prove multiple riservata alla categoria ragazzi/e. Curiosamente hanno preso parte nelle fila del Cus Camerino mamma e figlia nella stessa giornata: la stessa Gaia Palmieri si è cimentata nella prova di triathlon dapprima nei 60 m piani, dove è risultata la 2^ assoluta con l’eccellente tempo di 8”70, poi nel getto del peso con una buonissima misura di 7,94 m ha raggiunto la 3^ posizione assoluta ed infine nel lungo con un ottimo salto di 3,96 m (nuovo record personale) ha bissato il terzo posto; poi è stata la volta della mamma, Cristiana Zampetti, nella categoria senior master 45 che ha esordito nella gara dei 100 m ottenendo il tempo di 16”82 ed il 10o posto assoluto (4o di categoria).

     

    Zampetti e Palmieri

     

  • CNU: Catania 2017: altre medaglie al collo

    Altre medaglie per il Cus Camerino che termina i CNU di Catania 2017 con 2 ori, 5 argenti e 2 bronzi. Sfiora l’impresa la squadra di calcio a 5 (Davide Baiocchi, Matteo Bottolini, Gilberto Carbonari, Luca Carnevali, Riccardo Carpineti, Jacopo Cassisi, Facundo Di Iorio, Michele Galeazzo, Nicolas Greco, Luca Lapponi, Andrea Palma, Simone Renzi, Mauro Valeri; allenatore Simone Bisbocci): dopo aver conquistato il primo posto nel girone, battendo nell’ordine il Cus Caserta (campione in carica) per 4-1 ed il Cus Roma per 4-2 prima di pareggiare 5-5 contro i padroni di casa, la truppa camerte conquista la finalissima battendo per 5-4 il Cus Cagliari al termine di una partita da cardiopalma; altrettanto avvincente la finale contro il Cus Molise, che si impone ai rigori dopo il 2-2 finale, al termine di una gara molto ben giocata dai camerti.

    Medaglie anche dall’atletica leggera, con Ahmed Abdelwahed che si piazza secondo nei 1500 e con  Mohammed Abdikadar Sheik Ali che centra il bronzo nei 3000 siepi. Risultati che si vanno a sommare a quelli dei primi giorni di manifestazione: oro nel judo squadre maschile per Giacomo Fiorucci, Michele Damiani, Daniele Sciabola e Vincenzo D’Arco, allenati da Giulio Famà e oro individuale per Valeria Ferrari nel judo femminile categoria 73 kg; argento per Miriam Boi (judo categoria 57 kg), Vincenzo D’Arco (judo categoria 100 kg) e Camilla Panatta (pugilato categoria 69 kg); bronzo per Daniele Sciabola nel judo categoria 90 kg.

    Al termine dell’edizione 2017 c’è ancora da riaggiornare il medagliere storico del Cus nella competizione, quindi. Siamo ora a quota 305 medaglie: 137 ori, 85 argenti e 83 bronzi.

     

    CNU Catania 2017 - Cus Camerino Calcio a 5

    Atletica - C.d.S. Pista Master-II prova Trofeo Coni: mamma e figlia ai blocchi di partenza

    Lo scorso week-end il polo sportivo S. Liberato di Montecassiano ha accolto gli atleti senior master marchigiani, umbri e abruzzesi partecipanti ai Campionati di Società su pista ed i giovani concorrenti alla II prova Trofeo Coni di prove multiple riservata alla categoria ragazzi/e. Curiosamente hanno preso parte nelle fila del Cus Camerino mamma e figlia nella stessa giornata, infatti sabato 10 giugno la cussina Gaia Palmieri si è cimentata nella prova di triathlon dapprima nei 60 m piani, dove è risultata la seconda assoluta con l’eccellente tempo di 8”70, poi nel getto del peso con una buonissima misura di 7,94 m ha raggiunto la 3^ posizione assoluta ed infine nel lungo con un ottimo salto di 3,96 m (nuovo record personale) ha bissato il terzo posto. Poi è stata la volta della mamma, Cristiana Zampetti, nella categoria senior master 45 che ha esordito nella gara dei 100 m ottenendo il tempo di 16”82 ed il 10o posto assoluto ( 4o di categoria).

     

    Cristiana Zampetti e Gaia Palmieri

    Atletica - VI Meeting Città di Misano Adriatico

    Martedì 6 giugno il principale protagonista del Meeting di Misano Adriatico è stato il vento che ha imperversato sulla pista dello Stadio S. Monica. Per il Cus Camerino, nonostante le avversità meteorologiche, Michele Castelletti ha realizzato nei 400m piani il record personale di 57”25 risultando 17° assoluto e 5° fra gli allievi, mentre la compagna di allenamento Allegra Piedominici della TAM è risultata la 6a assoluta e 3a fra le Juniores con il tempo di 1’02”81 malgrado si sia imbattuta anche lei sul rettilineo finale contro un autentico muro d’aria.

    Atletica - Abdelwahed Campione Italiano Promesse

    Ancor prima di partire per i CNU 2017, non sono cessate le soddisfazioni per Ahmed Abdelwahed che ai Campionati Italiani Promesse di Firenze si è laureato campione italiano Promesse nei 3000 siepi, vincendo in solitaria con il tempo di 8’49”. Un’annata davvero magica per l’atleta allenato da Roberto Scalla che bissa così l’oro nazionale di categoria nei 3000 indoor e che, 2 giorni dopo, al termine di una gara sofferta riesce a ottenere la medaglia d'argento nei 1500, ad un’incollatura dal vincitore Riccobon.

     

    Abdelwahed e Scalla

  • CNU: Catania 2017. Tre giorni, sei medaglie

    Primi 3 giorni di Campionati Nazionali Universitari a Catania e già prime medaglie, 6 per l’esattezza. Nel complesso 2 ori, 3 argenti ed 1 bronzo dal 9 all’11 giugno per il Cus Camerino, che conferma la sua tradizione di eccellenza nel judo. Entrambi i primi posti sono stati conquistati infatti in quest’arte marziale che continua a dare grosse soddisfazioni ai colori camerti ai CNU: oro a squadre maschile per Giacomo Fiorucci, Michele Damiani, Daniele Sciabola e Vincenzo D’Arco, allenati da Giulio Famà; oro individuale per Valeria Ferrari nella categoria 73 kg. Molto judo anche nei 3 argenti: Miriam Boi nella categoria 57 kg, Vincenzo D’Arco nella categoria 100 kg; completa il lotto dei secondi posti Camilla Panatta nel pugilato categoria 69 kg. A questi si aggiunge il bronzo individuale di Daniele Sciabola nel judo categoria 90 kg.

    Questo l’elenco delle discipline e degli atleti iscritti del Cus Camerino ai CNU Catania 2017

    Pugilato: Camilla Panatta (69 kg).

    Judo: Michele Damiani (81 kg), Vincenzo D’Arco (100 kg), Giacomo Fiorucci (60 kg), Daniele Sciabola (90 kg), Miriam Boi (57 kg), Valeria Ferrari (78 kg), Martina Lo Giudice (57 kg). Allenatore: Giulio Famà.

    Tennistavolo: Katarzyna Losiewicz (singolo/doppio misto), Francesco Mecozzi (singolo), Matteo Molini (singolo/doppio), Francesco Silveri (singolo/doppio/misto).

    Calcio a 5: Davide Baiocchi, Matteo Bottolini, Gilberto Carbonari, Luca Carnevali, Riccardo Carpineti, Jacopo Cassisi, Facundo Di Iorio, Michele Galeazzo, Nicolas Greco, Luca Lapponi, Andrea Palma, Simone Renzi, Mauro Valeri. Tecnici e dirigenti: Fabio Sargenti, Simone Bisbocci.

    Atletica leggera: Ahmed Abdelwahed (1500 mt/3000 siepi), Mohammed Abdikadar Sheik Ali (1500 mt/3000 siepi), Benedetta Cuneo (salto triplo). Allenatore: Roberto Scalla.

    Beach volley: Laura Alessandroni-Gessica Berardinelli (femminile), Daniele Braidot-Michele Stella (maschile).

     

    CNU Catania 2017: CNU Oro a Squadre

     

    CNU Catania 2017: Judo, podio Boi

     

    CNU Catania 2017: Judo, Argento per la Boi

     

    CNU Catania 2017: Judo, podio Ferrari

     

    CNU Catania 2017: Judo, Oro per la Ferrari

    Atletica - Prima prova 5 Cerchi e seconda prova CdS Cadetti/e

    Lo stadio Helvia Recina di Macerata sabato 3 giugno ha ospitato le gare di atletica giovanili alle quali hanno preso parte per il CUS Camerino dapprima la sprinter Gaia Palmieri che, nonostante abbia pagato dazio nei 60 m piani ad un avvio non brillante, ha conquistato il 3° gradino del podio fra le ragazze, con un finale in grande rimonta facendo registrare comunque l’eccellente tempo di 8”71, poi Alisia Dule che è risultata la 16^ assoluta fra le cadette recuperando anche lei nel tratto finale di gara con il nuovo record personale di 11”33.

    Atletica - 6° Memorial Luigi Serresi

    Giovedì 1 giugno al Campo Scuola di atletica leggera Italo Conti di Ancona è andato in scena il 6° Memorial Luigi Serresi. Nella gara dei 200m il cussino Michele Castelletti ha realizzato il nuovo primato personale con il tempo di 25”11 risultando il 15° assoluto e 5° fra gli allievi nonostante il vento contrario di -1,6. Nei 150m, valevoli per il titolo regionale individuale cadette, Alisia Dule ha conquistato il 14° piazzamento assoluto con 21”77 (nuovo record personale), sempre con la presenza di vento contrario  di -1,7. Al termine della prova dei 3000m maschili 4° posto assoluto per Battista Vennera e 1° dei senior master 35 con il tempo di 8’59”17. Da segnalare in campo femminile la prova della camerte Allegra Pierdominici della TAM, 7^ assoluta (2° delle juniores) nei 200m con il tempo di 27”51. 

     

    Alisia Dule e Gaia Palmieri

    Atletica - Cus Camerino protagonista in Umbria

    Il 2 giugno si è svolta a Trevi il trofeo Piazza Umbra, gara di 10 km svoltasi davanti al centro Commerciale "Piazza Umbra" a Borgo Trevi. Buona prestazione per l'atleta del Cus Giacomo Nalli, 6° al traguardo con 34’10’’.

 

 

 

     

 

 

Con una meta a testa per Pagliarini, Ossoli, Marsili e Paganelli, tutte trasformate da Contratti, il Cus prosegue la sua lunga imbattibilità. 

Camerti che vengono fuori alla distanza su una formazione ospite che si è resa comunque autrice di un’ottima prestazione, in una partita dura, combattuta e decisamente bella da vedere.

Nella mattinata di domenica 15 novembre il Luzi ha ospitato la seconda giornata di Coppa Italia Femminile Seniores Marche/Abruzzo.

Continua il lungo periodo di imbattibilità del Cus Camerino.

Ad Urbino contro Valmetauro Titans la squadra universitaria si impone nettamente e continua la sua marcia in campionato grazie alle mete di Marsili (4), Giannola (3), Cerqueti, Corradetti, Contratti, Andriciuc e Paganelli, e con le trasformazioni di Ossoli (3), Ortolani (2) e Roccetti.

Camerino che vince la sua terza partita consecutiva in tre gare. A fare la differenza è la partenza a razzo dei cussini che si portano a quota 24 grazie a quattro mete, due di Ciciani e una a testa per Paganelli e Ossoli, arrotondate da due trasformazioni di Contratti. Dopo la partenza a razzo gli ospiti calano nella seconda parte del primo tempo. Dopo di che è Corsalini, vedendo come in attacco non ci fosse più avanzamento, a tentare un drop da 35 metri e trovare gli unici tre punti della ripresa.

Prossimo impegno domenica 15 novembre alle ore 14:30 contro Valmetauro Titans Rugby.

Subscribe our Newsletter

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

JHtmlBehavior::mootools not found.