• Il Presidente del Cus Camerino riceve il Presidente della Repubblica Mattarella

    allo Stadio Universitario in visita alle zone terremotate

     
     
  • EUSA 2019 - Camerino tra i Paesi organizzatori

    L’hashtag dell’UNICAM #ilfuturononcrolla è sempre valido, in tutti i campi. Anche nello sport, Camerino vuole guardare al futuro, e chi ha conosciuto l’organizzazione sportiva camerte ha guardato a Camerino per il futuro. È il caso dell’EUSA (European University Sports Association), che ha affidato alla città ducale il Campionato Europeo Universitario di Tennistavolo 2019. Tra tre anni, Camerino sarà l’unica sede italiana ad ospitare manifestazioni degli Europei Universitari, dopo aver già ospitato gli Europei Universitari di Volley 2008 e 2015. Una scelta, quella dell’EUSA, che fa vedere il passato non come rimpianto ma come momento importante che ha fatto capire quanto valido possa essere il territorio camerte, con i suoi impianti e la sua gente, tutti elementi su cui puntare per il futuro. Lo dimostra anche l’esito delle elezioni del consiglio regionale FIDAL Marche. Nell’election day dell’atletica marchigiana che ha portato alla conferma del presidente Giuseppe Scorzoso, il camerte Roberto Cambriani è stato eletto nel consiglio regionale con 2129 voti (terzo consigliere per ordine di voti ottenuti). Se d’altronde nel momento della difficoltà le strutture sportive camerti sono state il rifugio di molti, nel momento della rinascita lo sport potrà essere uno dei traini per la risalita."

    -Vedi tutti i paesi partecipanti-

     
  • Senza alcun obbligo morale e di impegno, chiunque voglia può contribuire sul conto corrente del 

    CUS CAMERINO IBAN IT32X0605568830000000014850 

    appositamente aperto e che rendiconteremo con la trasparenza necessaria, per aiutarci fin da subito ad affrontare gli imprevisti attuali e ricominciare partendo da attività ludiche e sportive per tutti i ragazzi e ragazze della zona e per sostenere i nostri ragazzi più in difficoltà, per poi far ripartire anche la programmazione ordinaria.
    Ringraziamo veramente tutti, sia chi vorrà darci un aiuto concreto sia chi avrà nei nostri confronti un semplice pensiero di amicizia.

     
     

Ultimi Articoli

  • Atletica - Meeting indoor giovanile

    Domenica 19 febbraio il Palaindoor anconetano ha ospitato l’ultimo meeting nazionale indoor giovanile per le categorie ragazzi e cadetti valevole anche per la Coppa Giovani 2017. Nell’occasione la cussina Gaia Palmieri ha raggiunto il gradino più alto del podio nella gara dei 60m piani con il superlativo tempo di 8”64 (nuovo record personale) che la colloca al primo posto della graduatoria indoor regionale e fra le migliori prestazioni a livello nazionale della categoria ragazze; eccellente anche il riscontro nella gara dei 200m piani con il tempo di 30”23 (nuovo record personale) con il quale ha ottenuto il 5° posto assoluto. Nella categoria cadette invece esordio stagionale per Alisia Dule nei 60m, che con il buon tempo di 8”77 (nuovo record personale) è risultata la 15^ assoluta e a distanza di circa un’ora è riuscita a far registrare l’ottimo tempo di 28”78 (nuovo record personale) risultando al 9° posto assoluto. Debutto assoluto in pista inoltre per la cadetta Francesca Gemelli che, a causa di uno spostamento di orario, si è dovuta districare fra la gara del salto in lungo e quella dei 200m piani, facendo registrare rispettivamente un buon salto di 3,58m ed il tempo di 32”03 nella prova di corsa dove è risultata 23^.

     

    Da sinistra verso destra: Francesca Gemelli e Alisia Dule

    Calcio a 5 - Serie C2: Cus Camerino-Invicta Futsal Macerata 2-6

    Nona giornata di campionato per i cussini che ricevono l'Invicta Futsal in piena corsa per i play-off. Partita comunque combattuta ma sono gli ospiti ad andare sul doppio vantaggio. Gli uomini di Macchioni però prima del finale del primo tempo dimezzano chiudendo sull'1-2. Secondo tempo che inizia ancora molto combattuto ed incerto ma,  causa un piccolo calo mentale del Cus, i maceratesi allungano sul 1-5 per poi chiudere sul 2-6 finale nonostante una buona ripresa cussina.

    Calcio a 5 - Serie C2: Cus Camerino-Cerreto D’Esi 1-10

    Ultimo recupero infrasettimanale effettuato dal Cus Camerino che ospita il Cerreto, che molto immeritatamente occupa la parte bassa della classifica. Primo tempo che vede subito gli ospiti tentare di fare loro il match con un Cus che prova a limitare la verve avversaria, ma senza potere nulla nonostante alcune occasioni sciupate. La prima frazione si chiude sullo 0-5. Secondo tempo che inizia sotto la falsa riga del primo: i cussini provano a rientrare in partita ma i cerretani non lasciano niente e chiudono la partita concedendo solo il gol della bandiera nel finale.

    Pallavolo - Prima Divisione Maschile: Cus Camerino-Sampaolo Stampi 3-0

    Cus Camerino che fa il suo e porta a casa l’intera posta contro la Sampaolo Stampi. Primo set in realtà tutt’altro che entusiasmante, livello di gioco non molto alto ed equilibrato che non mostra la differenza di classifica tra le due squadre. È però nel finale della prima frazione di gara che comincia ad emergere il livello tecnico dei padroni di casa (25-21). Rotto il ghiaccio la partita si mette in discesa per il Cus, che cresce e comincia a macinare gioco, permettendo anche a coach Menichelli di effettuare un’ampia rotazione del roster (25-18, 25-16).

  • Pallavolo - Serie D Femminile: Cus Camerino-Ies Maga Game Volley 3-1

    Buona partita da parte di entrambe le squadre che a questo punto di stagione possono giocare più libere da interessi di classifica, avendo centrato i propri obiettivi stagionali. Cus che finalmente può presentarsi con la rosa al completo. Dopo il primo set vinto 27-25, c’è il calo, visibile anche nel risultato (16-25), nel secondo set per le padrone di casa che negli altri parziali hanno menato le danze, sia in attacco che in difesa (25-20, 25-15). Pur essendo una neo promossa (come le cussine d’altronde), la formazione ospite si è dimostrata comunque un avversario di valore.

    Atletica - Cus alla Stracivitanova

    Grande partecipazione alla Stracivitanova con ben 33 atleti al traguardo tra Cus Camerino e Acrusd Camerino in Corsa, divisi tra le gare di 21 km e 10 km. Nella 21 km primi del Cus sono stati Giacomo Nalli, 9 con il tempo di 1h17’, e Dario Gentili giunto 34° con il tempo di 1h22’ .Nella gara di  10.500 metri primo del Cus è stato Giorgio Tapanelli giunto 3° assoluto con 30’13” seguito da Marco Francucci con 38’20” e Gabriele Pennesi (Acrusd Camerino in Corsa) con 38’56”. Nella classifica femminile prima del Cus è Maria Montanini con 57’19”, seguita da Francesca Maccagnani con 58’22”.

    Atletica - Cus Camerino argento ai Campionati Italiani Master a staffetta

    Grandissimo e storico risultato per il Cus Camerino, che ottiene ai Campionati Italiani Master di Cross a staffetta il suo primo argento italiano grazie alla Staffetta composta da Riccardo Bottoni, Federico Lucarini, Andrea Palmieri e Giorgio Tapanelli su un totale di 34 staffette divise per categorie provenienti da tutta italia. La staffetta consisteva in 4 frazioni, le prime 2 da 2 km e le ultime 2 da 3 km, dove gli atleti hanno mantenuto la propria posizione dell'inizio alla fine.

    Atletica - Cus Camerino 22 ° ai Campionati di Società Italiani di Cross

    Ottima prestazione di squadra per il Cus Camerino a Gubbio ai Campionati Italiani di Società di Cross, con il 22° posto assoluto su 68 squadre totali. Il primo dei cussini è stato il campione italiano sui 3000 mt e studente Unicam Ahmed Abdelwahed, arrivato 35° assoluto e 6° nel Campionato italiano Promesse (under 23), a seguire: Paolo Ciappa 108°, Zakaria Rouimi (in ripresa da un lungo infortunio) 165°, Battista Vennera 194° e Francesco Viti 228°. Il Cus Camerino è risultata cosi la 3 squadra marchigiana sulle 6 partecipanti, davanti ad Atl. Senigallia, Stamura Ancona e Atl. amat. Osimo. Questa gara è valida anche come prima delle 4 prove dei Cds Assoluti di Corsa. Prossimo appuntamento il 22 aprile con la seconda prova a Tolentino con i campionati regionali di 10000 su pista.  Nella 4 km riservata alle allieve buona prova per Linda Rosini arrivata 80esima assoluta.

  • Basket - Promozione: Virtus Civitanova-Cus Camerino 68-53

    Vittoria netta per i civitanovesi, costruita nel secondo tempo dopo i primi equilibrati 20 minuti di gioco. Dal terzo quarto in poi però è allungo dei padroni di casa, che potrano 3 giocatori in doppia cifra. In doppia cifra per Camerino invece ci vanno Olivieri (16 punti) e Zamparini (10).

    Calcio a 5 - Serie C2: Cerreto-Cus Camerino 5-0

    Ottava giornata del girone di ritorno per il Cus Camerino che va a far visita al Cerreto Calcio in piena lotta per il titolo. Partita subito molto intensa con i cussini che per buona parte del primo tengono testa ai padroni di casa. Nel finale del primo tempo i locali sbloccano e chiudono sul 3-0. Seconda frazione che vedere il Cus provare a controbattere senza esporsi troppo ma nonostante alcune occasioni ed una prestazione generosa non riescono a sbloccarsi. Si impone il Cerreto per 5-0.

    Pallavolo - Prima Divisione Maschile: Il Ponte Volley-Cus Camerino 0-3

    Partita che ha visto gli ospiti quasi sempre al comando nelle tre frazioni, concluse con parziali netti (16-25, 13-25, 19-25) e che testimoniano una superiorità tecnica ma soprattutto mentale nell’approccio alla gara. Solo nell’ultimo parziale i locali hanno controbattuto fino al 18 pari, cedendo poi sul finale del set dopo un parziale di 5-0 con Beni in battuta. Il Cus Camerino prosegue la sua corsa dietro la Fea Telusiano mentre il Ponte vede ormai ridotte al lumicino le possibilità di raggiungere i play-off.

    Pallavolo - Play-off Serie D Femminile: Blu Volley-Cus Camerino 2-3

    Cus che porta a casa due punti da Pesaro al termine di una gara in realtà non molto spettacolare, né da una parte né dall’altra. Primi due set a favore delle pesaresi (25-20, 25-23) che poi si sono addormentate consentendo alla squadra avversaria di ritrovare il ritmo ed il gioco che permetteva loro di tornare in partita ed aggiudicarsi i successivi tre parziali (17-25, 22-25, 9-15). La formazione di Camerino, dopo i primi due set, ha preso le misure alle avversarie imponendosi meritatamente al termine dell’incontro.

  • News Mondo CUS - Camerino saluta Ahmed Abdelwahed

    Ahmed Abdelwahed è stato ricevuto al Centro Operativo Comunale di Camerino dal sindaco Gianluca Pasqui lo scorso venerdì 10 marzo per la consegna di un omaggio in occasione della conquista del Titolo Italiano Promesse nei 3000 metri. <Camerino riparte dai suoi giovani> ha dichiarato il sindaco di Camerino Gianluca Pasqui. Il futuro non crolla, lo sport non crolla e ragazzi come Ahmed possono essere davvero il puntello su cui ricostruire un territorio martoriato. Particolare significativo: la cerimonia è slittata di qualche minuto perché Ahmed veniva da un esame dato alla facoltà di Unicam dove studia: Studio Scienze Sociali per la Cooperazione Internazionale, esame dato con profitto. Studio e sport, a Camerino ancora tutto è possibile <Questo grazie alle persone che mi circondano – ha dichiarato Ahmed –, all’Università, a chi mi sostiente e mi permette di seguire entrambe le strade, quella dello studio e quella dello sport, facendo combaciare in sintonia i due diversi percorsi. Durante la gara sono venuti anche diversi amici da Camerino a vedermi. Quindi sono partito ritrovandomi più di 10-15 amici che sono venuti a farmi il tifo ad Ancona. Quella è stata la carica che mi ha spinto a raggiungere questo risultato>. Una carica umana, prima che atletica, così l’allenatore Roberto Scalla descrive Ahmed: <Una persona incredibile dal punto di vista umano. Ha forti motivazioni, l’uomo viene prima dell’atleta ma la sua forza d’animo per me lo porteranno ad ottenere risultati ancora più importanti>. <Siamo molto contenti di questa vicinanza dell’Amministrazione Comunale di Camerino. Il Cus Camerino da diversi anni cerca, attraverso lo sport, di rilanciare e far crescere un territorio non facile da vivere, di perfezionare l’attività giovanili – ha dichiarato il presidente del Cus Camerino Stefano Belardinelli – Abbiamo cercato di portare manifestazioni italiane ed europee a Camerino, di diventare un punto di riferimento per la FIDAL che svolge qui le sue attività di stage. In tutto questo è importante avere risultati agonistico, qualche atleta che si allena, vive e studia con profitto e vince titoli italiani. Credo che Ahmed rappresenti l’obiettivo di questo progetto iniziato qualche anno fa. Lo sport come formazione e prospettiva di crescita, e un pizzico di ottimismo per la città in questo momento difficile>.

     

     

     

     

    Basket - Promozione Cus Camerino-Pollenza 2008 69-57

    31 punti (9 triple) di Angelo Abbracciavento consentono al Cus Camerino di superare in casa un ostico Pollenza e di approcciare il secondo posto in classifica. Doppia cifra anche per Zamparini (14 punti).

    Calcio a 5 - Serie C2: Cus Camerino-Nuova Ottrano 3-9

    Cus Camerino che riceve la Nuova Ottrano che occupa il centro classifica. Partita subito avvincente che vede subito gli ospiti primeggiare da squadra di grande tradizione. Il Cus prova ad arginare le offensive anche se conclude la prima frazione sull’1-6. Secondo tempo che vede i filottranesi controllare bene il match con i cussini che tentano di ridurre lo svantaggio. Poco da fare per i ragazzi di Macchioni che terminano l'incontro sul 3-9.

    Calcio a 5 - Serie C2: Futsal Passo Treia-Cus Camerino 5-3

    Penultimo recupero per il Cus a Passo di Treia. Partita molto combattuta tra due squadre impegnate nella lotta salvezza. Sono i locali ad andare sul doppio vantaggio ma il Cus non demorde e riesce a dimezzare lo svantaggio prima dell’intervallo. Gara più aperta che mai nella ripresa con i ragazzi di Macchioni che rientrano sempre in gara. Finale però che sorride ai locali che si impongono per 5-3.

  • Tennistavolo - Camerino terza ai giochi studenteschi

    Il Liceo di Camerino ha conquistato il terzo posto ai Giochi Studenteschi nel Tennistavolo con Andrea Belardinelli e Nicolò Ortolani.

     

    Da sinistra verso destra, Andrea Belardinelli, Nicolò Ortolani e il Presidente del Cus Stefano Belardinelli

     

    Pallavolo - Play-off Serie D femminile: Omeovita Senigallia-Cus Camerino 3-0

    25-16, 25-11 e 25-17 i parziali di una partita che ha visto la squadra di casa ha dominato in tutti e tre i parziali lasciando poco spazio alle cussine che pure avevano dimostrato capacità e voglia di fare. A fare la differenza per le padrone di casa il buon funzionamento del reparto ricezione/difesa e l’efficacia degli attacchi al centro.

    Tennistavolo - Secondo posto ai Campionati Regionali Juniores

    Ancora un importante risultato per il tennistavolo camerte. Il Cus Camerino infatti si è classificato secondo nel Campionato Regionale Giovanile a Squadre (disputato a Senigallia), per la precisione categoria Juniores con la squadra composta da Andrea Peverieri, Andrea Belardinelli ed Alessandro Cavallaro. I tre giovani portacolori del Cus hanno battuto in semifinale la Virtus Servigliano per poi soccombere in finale alla SS Juvenes.

     

    Da sinistra verso destra gli atleti del Cus Camerino

    Andrea Peverieri, Andrea Belardinelli e Alessandro Cavallaro

    Tiro con l'arco: III Trofeo Achille Marcelli

    Un centinaio di arcieri provenienti da Marche ed Umbria per la III edizione del Trofeo Achille Marcelli, gara interregionale 18 metri indoor disputata nel week end dello scorso 4-5 marzo ed organizzato come consuetudine dalla sezione Tiro con l’Arco del Cus Camerino, in onore del compianto Achille Marcelli, storico fondatore della sezione. Organizzazione impeccabile come al solito per una manifestazione ben riuscita a detta di atleti e tecnici, grazie alla collaborazione di tutta la società e di numerosi familiari degli atleti stessi. Come consuetudine sono stati premiati i sei migliori atleti della competizione che hanno fatto registrare i migliori punteggi tra tutti i partecipanti: Luca Dignani (Medio Chienti) nell'Olimpico Maschile e Monia Francesconi (Arcieri di Assisi) nell'Olimpico Femminile; Francesco Sparvoli (Medio Chienti) nel Compound Maschile e Valentina Lanchini (Arcieri Civitanova) nel Compound Femminile; Paolo Corradi (Arcieri il Falco) nell’Arco Nudo Maschile e Giulia Taddei (Cus Camerino) Nell’Arco Nudo Femminile. I premi per questi sei arcieri sono stati generosamente e gentilmente offerti dall'associazione Io Non Crollo, il cui presidente Claudio Cingolani ha partecipato alla premiazione e ha ringraziato tutti gli atleti per essere venuti a Camerino e la sezione di Tiro con l'Arco per l'opportunità data di collaborare nella riuscita della manifestazione. Hanno altresì presenziato alla premiazione il presidente ed il segretario del Cus, Stefano Belardinelli e Roberto Cambriani ed il presidente della sezione Tiro con l’Arco Riccardo Re. Un ringraziamento particolare da parte della sezione all'associazione Io non Crollo per i premi messi a disposizione e a Belardinelli e Cambriani per l'assoluta disponibilità nel concedere gli spazi, le attrezzature e le strutture necessarie per l'organizzazione dell'evento.

     

    Foto di Gruppo: III Trofeo Achille Marcelli

 

 

 

     

 

 

Un sincero ringraziamento degli sportivi del Cus Camerino al Parma Calcio 1913, agli Amici della Rata e ai biancorossi della Maceratese, autori della splendida performance, nella 13^ giornata all’Helvia Recina (spettacolare 0-0 con la quotata corazzata gialloblù).

In quell’occasione i generosi parmensi hanno dato vita ad un’iniziativa di beneficenza, mettendo all’asta le maglie personalizzate dei “Crociati per Macerata”. Una parte del cui incasso è stata devoluta al Cus Camerino.

“Inutile dirvi – scrivono il presidente Stefano Belardinelli e il segretario generale Roberto Cambriani – che stiamo attraversando un momento terribile che ha messo alla prova ogni nostra energia fisica, mentale e psichica. La terra che continua a tremare sotto i nostri piedi mina quotidianamente ogni nostra certezza, togliendoci ogni punto di riferimento per indirizzare il nostro futuro, tenendoci inchiodati a un presente incerto che sembra non finire mai. In questo periodo per noi tragico, che non auguriamo a nessuno di vivere, vi siamo particolarmente grati per la vostra vicinanza e per quanto avete fatto per noi, che ci sta aiutando a gestire il presente e ci dà qualche speranza per il futuro. In attesa di incontrarci in momenti migliori, vi salutiamo cordialmente”.

La rimonta di Ahmed Abdelwahed ad Ancona nei 3000 metri fino a battere il favorito Yohannes Chiappinelli vincendo la gara dei Campionati Italiani Individuali Promesse è la rivalsa di un territorio che non si arrende. Non solo, è la dimostrazione sul campo, letteralmente parlando, di come Unicam ed il Cus siano vicini ai propri ragazzi, che onorano Camerino in tutta Italia.

Ahmed, raccontaci questa vittoria.

<Una vittoria inaspettata ad essere sincero. La concorrenza era forte, c’erano due o tre atleti più forti sulla carta. Quando arriva così la vittoria è più bella, perché è inaspettata. Da parte del Cus c’erano le aspettative di fare bene perché avevamo lavorato nel modo migliore per questa gara>.

Chi erano i favoriti per la vittoria finale?

<Chiappinelli, due volte campione europeo ancora in carica nei 3000 siepi, che è arrivato secondo. C’era anche Mattia Padovani. Tutta gente che ha un personale più basso del mio sulla distanza>.

Una vittoria molto importante per Camerino. Come l’hai vissuta?

<C’è stata ovviamente grande felicità. Non solo, sono venuti anche diversi amici da Camerino a vedere la gara. Quindi sono partito ritrovandomi più di 10-15 amici che sono venuti a farmi il tifo ad Ancona. Quella è stata la carica che mi ha spinto a raggiungere questo risultato>.

Atleta del Cus e studente Unicam. Cosa studi?

<Studio Scienze Sociali per la Cooperazione Internazionale. Sono al secondo anno, mi trovo benissimo>.

A giudicare dai risultati, studio e sport si conciliano bene.

<Sì, soprattutto qua a Camerino dove c’è molta disponibilità da parte di tutti verso chi come me vuole impegnarsi su entrambi i fronti. Grazie all’aiuto dei docenti è più facile organizzarsi>.

 

Al centro Ahmed Abdelwahed 

Sabato 25 febbraio, presso gli impianti sportivi del Cus Camerino e l'adiacente piscina comunale, ha avuto luogo una sessione di prove per il conseguimento del Deutsches Sportabzeichen, il Brevetto Sportivo Tedesco normato, organizzato, controllato e rilasciato dal  Deutscher Olympischer Sport Bund (Ente Federale Sportivo ed Olimpico Tedesco), con sede in Francoforte. Alla sessione hanno partecipato 10 militari appartenenti all’Esercito Italiano, all’Aeronautica Militare ed all’Arma dei Carabinieri provenienti da Pisa, Spoleto, Viterbo, Rieti e Loreto. Tutto ha avuto inizio nel 2012 quando il Tenente Michele Vescia, Ufficiale in riserva dell’Esercito Italiano, conseguì il suo primo brevetto presso il Comando Nato di Solbiate Olona e, successivamente, chiese ed ottenne di ospitare a Camerino due sessioni di prove, svoltesi nel 2013 e nel 2014 ed organizzate dalla Circoscrizione Regionale dell’Unione Nazionale Ufficiali in congedo D’Italia, che ottennero grande successo. In seguito alla costante collaborazione con il Pruferteam Italia, nel 2017 Vescia ha ricevuto dal Deutsches Olimpischer Sport Bund la qualifica di “Prufer”, ovvero valutatore, certificatore. In considerazione dei noti eventi che hanno duramente colpito il nostro territorio ed in considerazione del fatto che mancava una sede stabile nel centro Italia dove eseguire le prove per il conseguimento del Brevetto, il suddetto Ufficiale, previo accordo con il Cus Camerino ed i gestori della Piscina Comunale, ha proposto alle competenti Autorità Camerino come unica sede stanziale del Centro Italia, anche al fine aiutare in questo difficile momento la promozione del territorio dal punto di vista turistico e ricettivo. Le prove per l'ottenimento del Brevetto (corsa mezzofondo e veloce in pista; salto in alto-salto in lungo; lancio del peso; nuoto) in Italia vengono organizzate periodicamente in alcune sedi stanziali: Somma Lombardo (VA), Melegnano (MI), Brindisi e dal 2017 Camerino. Date delle prossime sessioni nella città ducale il 29 aprile, il 9 settembre ed il 28 ottobre.

 

 

Ahmed Abdelwahed è stato ricevuto al Centro Operativo Comunale di Camerino dal sindaco Gianluca Pasqui lo scorso venerdì 10 marzo per la consegna di un omaggio in occasione della conquista del Titolo Italiano Promesse nei 3000 metri. <Camerino riparte dai suoi giovani> ha dichiarato il sindaco di Camerino Gianluca Pasqui. Il futuro non crolla, lo sport non crolla e ragazzi come Ahmed possono essere davvero il puntello su cui ricostruire un territorio martoriato. Particolare significativo: la cerimonia è slittata di qualche minuto perché Ahmed veniva da un esame dato alla facoltà di Unicam dove studia: Studio Scienze Sociali per la Cooperazione Internazionale, esame dato con profitto. Studio e sport, a Camerino ancora tutto è possibile <Questo grazie alle persone che mi circondano – ha dichiarato Ahmed –, all’Università, a chi mi sostiente e mi permette di seguire entrambe le strade, quella dello studio e quella dello sport, facendo combaciare in sintonia i due diversi percorsi. Durante la gara sono venuti anche diversi amici da Camerino a vedermi. Quindi sono partito ritrovandomi più di 10-15 amici che sono venuti a farmi il tifo ad Ancona. Quella è stata la carica che mi ha spinto a raggiungere questo risultato>. Una carica umana, prima che atletica, così l’allenatore Roberto Scalla descrive Ahmed: <Una persona incredibile dal punto di vista umano. Ha forti motivazioni, l’uomo viene prima dell’atleta ma la sua forza d’animo per me lo porteranno ad ottenere risultati ancora più importanti>. <Siamo molto contenti di questa vicinanza dell’Amministrazione Comunale di Camerino. Il Cus Camerino da diversi anni cerca, attraverso lo sport, di rilanciare e far crescere un territorio non facile da vivere, di perfezionare l’attività giovanili – ha dichiarato il presidente del Cus Camerino Stefano Belardinelli – Abbiamo cercato di portare manifestazioni italiane ed europee a Camerino, di diventare un punto di riferimento per la FIDAL che svolge qui le sue attività di stage. In tutto questo è importante avere risultati agonistico, qualche atleta che si allena, vive e studia con profitto e vince titoli italiani. Credo che Ahmed rappresenti l’obiettivo di questo progetto iniziato qualche anno fa. Lo sport come formazione e prospettiva di crescita, e un pizzico di ottimismo per la città in questo momento difficile>.

 

 

 

 
Subscribe our Newsletter

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

JHtmlBehavior::mootools not found.