Tanta carne al fuoco all’Assemblea Generale Ordinaria dei Soci del Cus Camerino dello scorso 27 aprile. Preso in esame nell’assemblea, presieduta dal Delegato Coni per la Provincia di Macerata Giuseppe Illuminati e che ha visto anche la presenza del Pro-Rettore Vicario Unicam Claudio Pettinari, un 2016 che ha unito l’ampia attività a servizio dello sport svolta dal Cus Camerino anche una forte valenza sociale visto l’apporto dato dal Cus alla ripresa della vita a Camerino in seguito al sisma.

I numeri dicono che sono 1500 i tesserati nel 2016, in leggera flessione rispetto al 2015 (1561) ma comunque tra i più alti degli ultimi 4 anni. Un’attività che l’anno scorso a livello sportivo ha vissuto coronamenti importanti, come l’oro di Erica Biaggi nello Slalom Speciale a Bardonecchia (CNU Invernali 2016) e ai CNU 2016 di Modena-Reggio Emilia ha visto gli ori di Ahmed El Mazouri (5000 mt), Ahmed Abdelwahed (3000 siepi) e di Emanuele Bruno (Judo cat. 73 kg), gli argenti di Daniele Sciabola (Judo 90 kg) e Luigi Claudio Recchia (Karate Kata) e i bronzi di Leonardo Maurizi (Tiro a segno Pistola) e della coppia Francesco Mecozzi-Matteo Molini (Tennistavolo doppio maschile), portando a quota 296 il medagliere complessivo nei CNU (135 ori, 80 bronzi, 81 argenti).

Non solo, perché di anno in anno si fa sempre più consistente il novero degli eventi organizzati dal Cus, o a cui comunque la polisportiva ha collaborato: dal convegno organizzato dall’Acrusd-Camerino in Corsa in collaborazione con Unicam sul tema “Allenamento e Nutrizione negli Sport di Forza Resistente” a “La Donna che...Corre” (una giornata di sport e solidarietà nella settimana della Festa della Donna); dall’attività di avvicinamento al rugby con “Diventare Grandi con lo Sport...si può!” (con la partecipazione dei campioni Francesco Minto ed Edoardo Gori, atleti della Nazionale Italiana di Rugby e della Benetton Treviso) al Corso di Pronto Soccorso Sportivo Defibrillato organizzato dalla Scuola Regionale dello Sport delle Marche in collaborazione con la Federazione Medico Sportiva Italiana; dal corso residenziale “Proposte Didattiche Innovative per l’Avviamento allo Sport” al convegno “Training e Tecnica del Cross Country” con relatori Vittorio Di Saverio (Fiamme Gialle) e Andrea Lalli (Campione Europeo di Cross”, con tanto di staffette di campestre a seguire.

Non è tutto, si diceva, perché il Cus, come ente universitario, è stato propulsore di rinascita per Camerino dopo il sisma. Una vocazione che non è sfuggita alla giuria del Galà dello Sport che ha assegnato un riconoscimento al Cus proprio per l’attività sociale svolta in questa difficile circostanza. Il Cus, proprio nei giorni più difficili, ha contribuito ad ospitare e a rifocillare le persone che avevano lasciato le proprie case, ha aiutato ad organizzare attività anche per i più piccoli, ha supportato l’attività dell’Associazione Io Non Crollo, ha ospitato Tutti Insieme Inaspettatamente (la Festa di Natale della Città di Camerino). Ha fatto suo l’hashtag #ilfuturononcrolla aggiudicandosi l’organizzazione degli Europei Universitari di Tennistavolo 2019.

Premiati come da tradizione alcuni atleti e dirigenti per ogni sezione: Dario Gentili, Gaia Palmieri e Linda Rosini per l’atletica leggera; Giuseppe Macchioni per il calcio a 5; nella pallacanestro premiati i campioni regionali Under 14 Nico Carboni, Simone Conversini, Riccardo Minerva, Filippo Piccioni, Filippo Poeta e Fabio Sbarzella, i campioni regionali Under 14 e 15 Simone Bernardini, Matteo Montali, Niccolò Ortolani, Filippo Palmieri, Alessio Re ed Andrea Reinini, i campioni under 15 Mario Fucili, Francesco Maggiulli, Mario Miano, Andrea Monteneri e Luca Moreni, oltre all’allenatore Alessandro Cantani; Laura Alessandroni, Davide Fagotti e Michele Stella per la sezione pallavolo; Francesca Borghetti per la sezione rugby; Andrea Peverieri, Samuel Piatanesi e Francesco Silveri per la sezione tennistavolo; Matteo Costantini, Fabio Pazzelli e Serena Tarini per la sezione tiro con l’arco.

 

Assemblea Cus 2016/2017